apertura3 / 10 Gennaio 2019

Cagliari, “200 video e chat con bambini nudi e anche decapitati: il 28enne arrestato ha ammesso di essere malato”

Alcuni filmati “ci hanno fatto rabbrividire, tra bambini insieme ad animali o addirittura decapitati”. Il racconto dei poliziotti che hanno esaminato il pc e lo smartphone del 28enne: “Ci ha detto di essere malato e che alcune immagini le ha prese nel deep web. Per i video su WhatsApp ha utilizzato un’App che consente la registrazione in diretta”

Di