Salvini a Cagliari, tensione alle stelle: “Ecco gli attacchi dei delinquenti idioti dei centri sociali”

Imbrattate con scritte minacciose i portoni delle sedi cittadine della Lega e del Psd’Az: “Sono degli idioti, i centri sociali covi di delinquenti nullafacenti vanno subito chiusi. Oggi Salvini sarà tra i sardi, con il sorriso”. Accuse a Zedda: “Il sindaco non dice nulla e protegge questi vigliacchi?

di Paolo Rapeanu

“Razzisti carogne” e “Pds’Az tzeraccus, Sardegna libera dal razzismo”. La prima scritta è stata fatta sulla serranda della sede cagliaritana della Lega, la seconda sul portone della sede del partito sardista in viale Regina Margherita. Chi le ha fatte ha agito nel cuore della notte, e stamattina i militanti si sono ritrovati l'”amara” sorpresa. Eugenio Zoffili, coordinatore leghista, è furioso: “Questa notte hanno attaccato la nostra sede regionale Lega di Cagliari e la sede nazionale del Partito Sardo d’ Azione. Idioti”.
“Bisogna chiudere subito i centri sociali covi di delinquenti nullafacenti. Oggi Matteo Salvini arriverà in Sardegna, tra la gente e con il sorriso”. E arriva anche l’attacco da parte di Fratelli d’Italia, con il suo consigliere regionale e candidato presidente Paolo Truzzu: “Dov’è ora il sindaco di Cagliari che la sua, la nostra città è completamente imbrattata da scritte, insulti e minacce contro chiunque non la pensi come i quattro vigliacchi che escono la notte dal loro covo, protetti dallo stesso Zedda?”.


In questo articolo: